Anche il tessile abbigliamento in crisi per il Coronavirus

Anche il tessile-abbigliamento è messo a dura prova dall’epidemia di Coronavirus. E per questo chiede aiuto al Governo.

“Al di là delle misure trasversali già in fase di attivazione ci attendiamo un concreto supporto sulle specificità del settore” dice il presidente di SMI – Sistema Moda Italia, Marino Vago. “Gli imprenditori si attendono il massimo livello di attenzione per una filiera così importante per il Made in Italy e per l’intero settore manifatturiero italiano nel suo complesso”

Secondo SMI sono emerse forti criticità nei quattro distretti di punta del tessile nazionali (Biella, Como, Prato e Varese) e nell’operatività delle imprese più rappresentative dell’intera filiera. Le aree più colpite sono logistica e distribuzione dei prodotti finiti, ma simili problematiche iniziano a manifestarsi anche nelle aziende a monte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!