Pasqua con sorpresa alla fattoria del colle

Degustazioni, lezioni di cucina e panorami d’effetto nel cuore della campagna senese

Una imperdibile occasione per rigenerare spirito e corpo, immergendosi in paesaggi mozzafiato, lasciandosi conquistare dai sapori tipici del territorio e, perché no, cullare in un esclusivo centro benessere affacciato sulle colline circostanti. È il menù per la Pasqua della Fattoria del Colle di Trequanda, dove tutti – winelovers e non – potranno trovare gli ingredienti per una vacanza indimenticabile nel segno della natura e del buon vino.

Nel contesto di una fattoria cinquecentesca incastonata tra la Valdorcia e le Crete Senesi – ove ha soggiornato in passato anche il Granduca Leopoldo durante le sue battute di caccia – si potranno vivere esperienze golose, divertenti e capaci di arricchire le conoscenze sui vini e sul territorio di riferimento, compiere degustazioni itineranti, frequentare lezioni di cucina e partecipare ad una esclusiva verticale di Brunello di Montalcino, fiore all’occhiello della cantina di Donatella Cinelli Colombini.
 

Verticale che, sotto la guida di una esperta sommelier, si propone di guidare i winelovers in un viaggio sensoriale a tutto tondo. Brunello e Brunello Prime Donne 2015, Brunello 2014, Brunello riserva 2013, Brunello 2012 i cinque assaggi selezionati per far capire i segreti di un vino dalla leggendaria longevità, attraverso piccole storie, aneddoti e curiosità ma soprattutto gli aromi che variano nel tempo fino a diventare complessi e raffinatissimi.

Segreti che si possono carpire anche spostandosi al Casato Prime Donne di Montalcino, per una visita guidata nella tinaia e nella bottaia dove insieme alle botti di rovere in cui matura il Brunello si trovano pitture sulla storia di Montalcino ed una installazione artistica sulla cultura popolare locale creata dal pittore Roberto Turchi e proiettata su tini in cemento. Il tutto a corollario di una  degustazione itinerante di quattro vini tra cui il Chianti Superiore, Rosso di Montalcino, Brunello e Passito accompagnati dalle musiche scelte dal musicista sommelier Igor Vazzaz.

Per meglio conoscere invece la Fattoria del Colle e l’ambiente in cui si inserisce, si può prendere parte alla visita guidata della villa – che comprende oltre alle sale storiche anche la Cappella di San Clemente e la cantina in cui nascono il Chianti Superiore e l’Orcia Doc Cenerentola, ovvero l’infernotto del Brunello, la bottaia e la vinsantaia – accompagnata da un’altra degustazione itinerante di quattro vini emblematici: Orcia DOC Cenerentola, Chianti Superiore DOCG, Supertuscan il Drago e le 8 colombe IGT in abbinamento con tre formaggi e naturalmente il Brunello.

Per la giornata di Pasqua, chi non vuole perdere la messa con canti gregoriani alla vicina Abbazia di Monte Oliveto Maggiore – fondata nel 1313 ed oggi testimonianza artistica con importanti cicli di affreschi – troverà al ritorno un aperitivo nel Fienile della Fattoria con brindisi e la tradizionale schiacciata di Pasqua salata della Valdichiana con uova e capocollo, mentre nel tardo pomeriggio si potrà cimentare in una lezione di cucina sui dolci tipici senesi. Sarà invece il vecchio frantoio ad ospitare un invitante spuntino nel giorno di Pasquetta, con assaggi di pecorino fresco accompagnati da calici di bollicine.

Per chi ad eventuali escursioni nelle vicine città d’arte preferisce il relax, imperdibile è una tappa nell’esclusivo centro benessere della Fattoria, dove insieme ai tradizionali trattamenti di sauna, bagno turco, docce emozionali ed idromassaggio si possono sperimentare massaggi di coppia all’olio di vinaccioli o la vasca in legno di ginepro per la vinoterapia.


Per maggiori informazioni
Fattoria del Colle, Trequanda, Siena  0577 662108 pr@cinellicolombini.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!