Il Coronavirus si abbatte sulla moda, ma il settore reagisce

Il Coronavirus colpisce anche la moda. le stime degli operatori sono per una contrazione dei fatturati dell’1,8% nel primo trimestre del 2020.
Ma il comparto è pronto a reagire e a sostenere il Paese asiatico colpito dall’emergenza.

E l’Italia in questo è in prima fila. Dalla Milano Fashion Week che partirà il prossimo 18 febbraio parte il progetto «China we are with you» promosso dalla Camera nazionale della Moda (CNMI) il cui presidente, Carlo Capasa ha annunciato «Streaming e collegamenti video per creare un ponte tra Italia e Cina»

Inoltre il presidente della CNMI  ha presentato l’iniziativa China We Are With You che, in collaborazione con CHIC Group, darà visibilità alle nuove collezioni di 8 designer cinesi emergenti, negli spazi dedicati al Fashion Hub, all’interno del Museo della Permanente dal 18 al 24 febbraio.

China We Are With You è la risposta di CNMI allo stato di emergenza globale per il Coronavirus, un’iniziativa che vuole onorare il cinquantesimo anniversario delle relazioni tra Italia e Cina, costruendo ponti e non barriere.

L’esposizione virtuale, con streaming e collegamenti video dalla Cina, sarà affiancata alle sfilate live, dalla Milano Fashion Week, trasmesse in diretta sulle maggiori piattaforme digitali cinesi.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!