A Bolzano chiude pasticceria per troppo profumo

Non è stato l’odore del fritto, ma il profumo di dolci a suscitare le proteste dei vicini che ha portato alla chiusura del laboratorio della pasticceria Sluka in piazza Municipio a Vienna. La storica pasticceria, fondata nel 1891, nella sua lunga storia ha rifornito di dolci anche la corte imperiale austro-ungarica. Il profumo sembra però non essere gradito dai vicini di casa, e dopo un lungo braccio di ferro hanno imposto uno stop alla produzione. “La pasticceria Sluka in piazza Municipio resta aperta. Il rifornimento dei dolci avverrà tramite la filiale nella Kärntner Strasse”, assicura l’amministratore delegato Friedrich Deiser sui social media. “Per i nostri clienti – aggiunge – non cambierà nulla e la nostra arte pasticceria resta invariata anche nei suoi ingredienti come ai tempi dell’impero austro-ungarico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!