Natale: per gli italiani scelte sostenibili

E’ un Natale che strizza l’occhio alla sostenibilità ambientale nella scelta d’acquisto di prodotti alimentari “essenziali”. Il comportamento è adottato dal 78% dei consumatori in Italia. Il dato, che riguarda l’intero arco delle feste di fine anno, emerge dallo studio “European Food Responsibility Study”, realizzato da Ibm e Morning Consult. L’analisi, che ha coinvolto Italia, Spagna e Regno Unito (Uk), è stata finalizzata a rilevare il grado di conoscenza, le abitudini e la sensibilità dei consumatori in materia ambientale e alimentare. Dal report sul comportamento di spesa emerge nello specifico che l’88% degli italiani tende a porre maggiore attenzione alla provenienza degli alimenti, in particolare per quanto riguarda l’origine etica e responsabile. E il 63% dei consumatori, secondo lo studio Ibm e Morning Consult, non si lascia scoraggiare da un innalzamento dei prezzi di acquisto, se questi sono indice di una provenienza responsabile del cibo. Dalla ricerca risulta poi che il 75% ha a cuore il tema degli sprechi alimentari e il 53% ha affermato di prediligere l’acquisto presso catene della distribuzione che adottano iniziative volte a ridurre lo spreco alimentare. In particolare, le etichette biologiche o non Ogm renderebbero più probabile l’acquisto di un articolo. Infine, 9 su 10 intervistati ritengono che sarebbe molto o relativamente prezioso disporre di alimenti tracciabili attraverso la blockchain.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!