Chiude la fabbrica del dado Knorr

Unilever ha deciso di chiudere l’impianto del Veronese che produce il celebre dado Knorr, avviando le procedute di mobilità per 76 lavoratori. La produzione verrà spostata in Portogallo.

Un anno fa la multinazionale aveva chiuso una vertenza per 28 esuberi: eppure «nonostante la riorganizzazione dello scorso anno e il forte aumento dei carichi di lavoro, ha deciso senza alcun preavviso la delocalizzazione

L’azienda da parte sua smentisce «categoricamente l’abbandono dell’Italia da parte di Knorr». E precisa che «solo» il filone di produzione del dado verrà delocalizzato: «La razionalizzazione riguarda esclusivamente l’area dello stabilimento relativa ai dadi da brodo tradizionali e non le altre produzioni alimentari, e si spiega con una continua diminuzione della richiesta di mercato di questo tipo di prodotti. L’intervento è necessario per garantire la sostenibilità futura dello stabilimento, consentire il prosieguo delle altre produzioni attualmente presenti e mettere il sito nelle condizioni di poter cogliere le eventuali opportunità future».

Una risposta

  1. Sandrof ha detto:

    A me risulta che abbia deciso di chiudere quella linea di produzione, perché si tratta di un prodotto che nessuno più compra, mentre le altre di quello stabilimento restano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!