inflazioneA febbraio frenata dell’inflazione. Secondo le stime preliminari, l’indice dei prezzi al consumo (Nic) aumenta dello 0,1% su base mensile e dello 0,6% su base annua (era +0,9% a gennaio 2018) segnando il livello più basso da dicembre 2016 (quando era +0,5%).
Lo rileva l’Istat spiegando che la frenata si deve quasi esclusivamente alle componenti più volatili, specie al calo dei prezzi degli alimentari freschi (-3,2%, che invertono la tendenza da +0,4% di gennaio). In rallentamento la crescita dei prezzi dei beni energetici. Nel dettaglio, i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona, ossia quelli che compongono il carrello della spesa, diminuiscono dello 0,2% su base mensile e dello 0,1% su base annua (invertendo la tendenza del +1,2% registrato a gennaio). Si tratta del dato più basso da novembre 2016 quando fu registrato lo stesso calo dello 0,1% dopo che a ottobre 2016 si era avuta una flessione dello 0,2%.