Categoria: Salute, benessere e sport

Scoperta l’origine dell’Alzheimer

Contrordine. l’origine dell’Alzheimer non è nell’area del cervello associata alla memoria come ritenuto sino ad ora, ma all’origine della malattia ci sarebbe la morte dei neuroni nell’area collegata anche ai disturbi d’umore. E’ quanto rileva uno studio italiano pubblicato su Nature Communications, i cui risultati dimostrano anche che la depressione sarebbe una “spia” dell’Alzheimer, non viceversa. La ricerca, coordinata da Marcello D’Amelio, professore associato di Fisiologia Umana e Neurofisiologia presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma, getta ora una luce nuova su questa patologia. Finora si riteneva infatti che fosse dovuta a una degenerazione delle cellule dell’ippocampo, area cerebrale da...

Read More

Smartphone: rischio sindrome occhio secco per bambini

La “sindrome dell’occhio secco”  un disturbo oftlmico tra i più ignorati e sottovalutati secondo l’OMS, ma con il sempre maggiore utilizzo di smartphone e tablet è oggi più frequente, soprattutto fra i bambini nativi digitali, l’80% dei quali già fra i 3 e i 5 anni è in grado di usare il telefonino di mamma e papà, l’11% a 10-11 anni ha uno smartphone e il 4% un tablet. I sintomi sono bruciore e prurito insistente, lacrimazione irregolare e nei casi più gravi dolore e fastidio come per la presenza di un corpo estraneo negli occhi. La denuncia è...

Read More

La dieta gluten-free aumenta l’esposizione all’arsenico

Nel sangue di chi segue diete prive di glutine c’è il doppio dell’arsenico e il 70 per cento di mercurio in più rispetto a chi ha un’alimentazione completa. Colpa del riso. E se per i cveliaci non ci sono molt alternative, per tutti gli altri bisogna fare attenzone  Infatti l’alimentazione senza glutine spopola anche tra i non celiaci. I numeri della sua diffusione non coincidono infatti con quelli dell’incidenza della malattia intestinale cronica: nel 2015 un quarto degli americani aveva escluso il glutine dalla dieta, con un aumento del 67 per cento rispetto al 2013, mentre la percentuale dei...

Read More

Sperimentato contraccettivo maschile in gel

Un nuovo contraccettivo maschile è stato sperimentato con successo sulle scimmie: si tratta di un gel non tossico e non farmacologico che agisce formando una barriera meccanica al passaggio degli spermatozoi. Il risultato, pubblicato sulla rivista Basic and Clinical Andrology, si deve ai ricercatori del California National Primate Research Centre. Il gel viene iniettato con una siringa nei condotti che vanno dal testicolo all’uretra, bloccando il passaggio degli spermatozoi. Secondo gli esperti, questo metodo di contraccezione potrebbe essere un giorno una valida alternativa alla vasectomia. Lo stesso prodotto era stato in precedenza sperimentato con successo anche sui conigli e...

Read More

Coi cereali integrali meno calorie e aiutano a bruciarne di più

Sostituire i cereali integrali a quelli raffinati riduce l’assorbimento di calorie durante la digestione e accelera il metabolismo. A fornirne una prova sperimentale è uno studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition. Precedenti studi epidemiologici hanno suggerito effetti benefici di grano, riso, avena e orzo integrali, ovvero ricchi di fibre, per il controllo glicemico e la sensibilità all’insulina. Mancavano però dati scientifici sulla loro supposta utilità nella regolazione del peso. Per colmare questa lacuna, ricercatori della Tufts University di Boston hanno realizzato uno studio randomizzato e controllato, su 81 uomini e donne di età compresa tra 40 e 65...

Read More

Advertising