A IEG le Fiere dell’oro di Arezzo

Sempre più intensa l’attività di IEG – Italian Exhibition Group nei diversi filoni di manifestazioni dedicate agli operatori professionali e che lo vedono impegnato su piu fronti, dalle tecnologie, al food, fino all’oreficeria.
Dopo aver archiviato la pratica dell’acquisizione della Fieravicola Internazionale che dal 2021 si svolgerà a Rimini, il Gruppo guidato da Lorenzo Cagnoni ha messo a segno altre operazioni nel comparto orafo.

Lo scorso 15 novembre, infatti, l’Assemblea dei Soci di Arezzo Fiere e Congressi S.r.l. ha accolto la proposta di Italian Exhibition Group (IEG) di anticipare il periodo di esercizio previsto per l’opzione di acquisto delle manifestazioni e GoldItaly. IEG, società quotata sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., leader in Italia nell’organizzazione di eventi fieristici e tra i principali operatori del settore fieristico e dei congressi a livello europeo acquisirà quindi a breve i due eventi che già aveva in gestione dal 2017.

“OroArezzo” si svolge ogni anno in aprile ed è il salone internazionale che valorizza la migliore produzione orafa Made in Italy, una manifestazione utile per la pianificazione degli acquisti annuali e il riassortimento primaverile di wholesalers, catene e top brand della distribuzione. È una fiera internazionale per la domanda che ha come punti di forza la creatività e la velocità del delivery.

“GoldItaly”, che si tiene ogni anno in ottobre, favorisce l’incontro tra le eccellenze dei distretti orafi italiani e i buyers internazionali, puntando sull’esclusiva formula dell’international business workshop basata su un’attenta segmentazione del prodotto esposto e un’accurata profilazione degli operatori invitati.

“E’ un’operazione per i Clienti, per il mercato – spiega Lorenzo Cagnoni presidente di IEG – Sono anni che sosteniamo il principio della regia unica, molto importante per produrre risultati a Vicenza e ad Arezzo. Abbiamo indicato questo obiettivo sin dall’inizio. Ne abbiamo misurato il valore sul campo in tre anni di concreta collaborazione e oggi abbiamo piena coscienza di compiere un’operazione molto valida sotto il profilo imprenditoriale. La prima con una fiera della Toscana. E auspico possa diventare – naturalmente a patto vi sia corrispondenza di comuni obiettivi – un’operazione di più estesa collaborazione con un più vasto sistema fieristico regionale. Noi siamo molto aperti a verificarne la concreta fattibilità. Chi ci conosce sa che non ci spaventa il fatto di affrontare le questioni in tempi veloci”. Italian Exhibition Group (IEG), quotata sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.pA., è leader in Italia nell’organizzazione di eventi fieristici e tra i principali operatori del settore fieristico e dei congressi a livello europeo, con le strutture di Rimini e Vicenza. Il Gruppo IEG si distingue nell’organizzazione di eventi in cinque categorie: Food & Beverage; Jewellery & Fashion; Tourism, Hospitality and Lifestyle; Wellness, Sport and Leisure; Green & Technology. Negli ultimi anni, IEG ha avviato un importante percorso di espansione all’estero, anche attraverso la conclusione di joint ventures con operatori locali (ad esempio negli Stati Uniti, Emirati Arabi e in Cina). IEG ha chiuso il bilancio 2018 con ricavi totali consolidati di 159.7 mln di euro, un EBITDA di 30.8 mln e un utile netto consolidato di 10.8 mln. Nel 2018, IEG, nel complesso delle sedi espositive e congressuali di Rimini e Vicenza, ha totalizzato 53 fiere organizzate o ospitate e 181 eventi congressuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!