Fusillo al nero in un mare di plastica è piatto di pesce dell’anno

Effetto Greta anche sulla cucina italiana. Con Gianfranco Pascucci, del ristorante stellato Pascucci al Porticciolo a Fiumicino, che nel ricevere a Roma le Tre Forchette del Gambero Rosso, massimo riconoscimento della 30/a edizione della guida diretta da Laura Mantovano, ha lanciato un Sos salva-mare col piatto “Fusillo al nero in un mare di plastica”. Piatto che ha vinto il premio speciale Frantoio Muraglia quale “piatto di pesce dell’anno”.

L’impegno per l’ambiente dello chef Pascucci non è spinto dalla moda del momento. Ambasciatore delle Oasi del Wwf sul litorale laziale, ha da sempre promosso la biodiversità anche nel piatto con un utilizzo non dei soliti noti nel pescato per non sovrasfruttare le specie ittiche onnipresenti nella ristorazione e scoprire nuovi ingredienti.

Nella cucina del cuoco romano non mancano germogli, alghe ed e erbe raccolte sulle dune costiere. Per la cena di gala del Gambero Rosso ha convinto tutti con i fusilli al nero di seppia, dove il nero non è solo nel condimento. Il primo piatto evocava al mare grazie al sapore iodato delle erbe di macchia, alla salinità della seppia, con il colpo di scena della plastica, ricostruita una pellicola trasparente fatta di amido di mais.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!