Un’App ci dice se il bar o ristorante rispetta i dipendenti

I consumatori sono sempre più attenti ai valori.  E tra questi valori c’è anche il pieno rispetto dei diritti dei lavoratori. E questo vale in ogni settore, compresi i pubblici esercizi come bar, ristoranti, alberghi.

Ora grazie a una App sarà possibile scegliere, mentre si naviga in rete, un ristorante o un albergo non solo perché lì si mangia o si dorme bene, ma anche perché si rispettano i diritti dei lavoratori. Ci pensa ‘RightsApp’, nuova applicazione dedicata alla difesa dei diritti e per un “consumo responsabile” quindi anche su questo fronte, nata dalla collaborazione tra Cgil Umbria e il Dipartimento di Matematica e informatica dell’Università di Perugia.

L’obiettivo di questa applicazione, definita una sorta di “Tripadvisor dei diritti del lavoro” e che sarà sperimentata quindi per la prima volta a livello nazionale, è di creare un livello di sensibilità nelle persone e di far lavorare in sinergia sindacato dei lavoratori e quello delle imprese, con l’idea in futuro di estendere la app anche alle produzioni industriali.

Primo passo di questa collaborazione, è stato annunciato durante la presentazione conclusa con la firma di una convenzione tra il Dipartimento e la Cgil che permetterà di proseguire il rapporto in futuro, è la certificazione delle aziende in particolare del settore turistico così da segnalare con un bollino quelle che “trattano bene” i propri lavoratori, applicano correttamente il contratto e rispettano gli orari, le paghe, i diritti in generale.

L’app è tecnicamente pronta e ora il database sarà riempito con le informazioni sulle aziende, impegno che spetterà quindi al sindacato, ma gli stessi imprenditori interessati potranno farsi avanti per entrare nel circuito di ‘RightsApp’.

 

L’articolo Un’App ci dice se il bar o ristorante rispetta i dipendenti sembra essere il primo su Italianfoodtoday.it.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!