Crisi: trattativa PD-5Stelle bloccata

L’incontro tra PD e Movimento 5 Stelle per tentare di formare un nuovo governo e previsto alla 11 è saltato. La trattativa al momento è bloccata. 

L’irrigidimento delle parti sembra essere sul nome del presidente del Consiglio. Di Maio pretende Conte, mentre Zingaretti vuole un altro per marcare la discontinuità rispetto al governo precedente con la Lega. 

«Se non dicono sì a Conte è inutile vedersi, sono stanco di giochini».Al che Calenda denuncia uno  “Spettacolo indecoroso, Pd preso a schiaffi da Di Maio”.

«Rivedremo il Pd quando nei loro organi di partito avranno dato l’ok all’incarico a Conte. Nessun altro incontro fino a quando non avranno chiarito ufficialmente la loro posizione su Giuseppe Conte» precisa in una nota il Movimento 5 Stelle. «In una fase cosi delicata per il Paese non c’è tempo da perdere. Noi stiamo lavorando intensamente per dare risposte immediate ai cittadini. E dobbiamo sbrigarci perché il tempo stringe. Nel Partito democratico, però, hanno ancora le idee confuse»

Diversa però la versione di Zingaretti. “L’accordo di Governo rischia di saltare per le ambizioni personali di Luigi Di Maio che vuole fare il Ministro dell’Interno e il Vicepremier. Su questo non sente ragioni e va avanti a colpi di ultimatum”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!