Un polo romagnolo delle Fiere

Mettere insieme Rimini, Cesena e Forlì per creare un polo romagnolo delle Fiere che faccia perno sulle manifestazioni agroalimentari organizzate nelle tre città.  E’ la proposta che Renzo Piraccini, Presidente di Cesena Fiere, rivolge ai colleghi forlivesi. 

Cesena Fiere già da parecchi anni ha spostato Macfrut, la sua manifestazione di punta dedicata all’ortofrutta e alla meccanizzazione agricola a Rimini dove IEG, Italian Exhibition Group gestisce un moderno quartiere fieristico capace di accogliere ogni tipo di manifestazione.  

“Già due anni fa, quando Forlì cercava un partner, mi feci avanti personalmente per proporre questo progetto. Mettere assieme Forlì, Cesena e Rimini per abbinare Fiera Avicola a Macfrut, realizzarli nelle stesse date, a Rimini. Questo avrebbe creato importanti sinergie di costi e consentito un grande sviluppo ad entrambe le manifestazioni”. , spiega il Presidente di Cesena Fiere. “Proposi inizialmente a Forlì di fare come ha fatto Cesena nel 2014, cioè prendere in affitto qualche padiglione a Rimini e realizzare lì Fiera Avicola, accanto a Macfrut ma in modo indipendente. Poi proposi di creare una società mista tra Forlì, Cesena e Rimini per la gestione di Fiera Avicola, sempre col proposito di abbinarla a Macfrut e realizzare una grande fiera internazionale dell’agri-food romagnolo nel mondo. La proposta di Rimini di acquisizione di Fiera Avicola è stata solo la terza tappa di questo percorso, l’unica effettivamente formalizzata su carta“

Per contro Forlì nei mesi scorsi si è rivolta a Parma che organizza il Cibus. L’idea è un contratto di affitto di ramo d’azienda ancora da definire. Un’idea che però non piace alla nuoca amministrazione comunale forlivese, di Centrodestra, che ne ha stoppato il percorso, Ecco, dunque, tornare di attualità l’idea el polo romagnolo che, tra l’altro, permetterebbe di avviare un processo di riorganizzazione di un settore, quello fieristico, che anche in Emilia Romagna è molto frastagliato. 
Da qui la proposta di Piraccini con un piano alternativo al matrimonio con Parma, per gestire e rilanciare la forlivese Fiera Avicola, organizzandola in contemporanea al Macfrut, nel quartiere fieristico di Rimini. “C’è spazio per farla tornare una fiera internazionale, un appuntamento annuale da biennale”, spiega Renzo Piraccini, 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!