Mercato dell’auto in frenata a giugno

Nuova battuta d’arresto pesante per il mercato europeo dell’auto. Nell’Europa dei 28 più Paesi Efta (Islanda, Norvegia e Svizzera) sono state immatricolate – secondo i dati Acea, l’associazione dei costruttori auto europei – 1.491.289 vetture, il 7,9% in meno dello stesso mese del 2018.
Nel primo semestre sono state vendute 8.426.194 auto, con un calo del 3,1% rispetto all’analogo periodo dell’anno scorso.

Fca ha immatricolato nello stesso mese 90.249 auto nell’Europa dei 28 più Paesi Efta, il 13,55% in meno dello stesso mese dell’anno scorso. Nonostante la crescita di Jeep e Lancia, la quota di mercato del Gruppo cala dal 6,4 al 6,1%. Nel primo semestre 2019 le vetture vendute da Fca sono 540.540, con una flessione del 9,5% rispetto all’analogo periodo 2018. La quota di mercato è pari al 6,4% (era 6,9%).

Per il Centro Studi Promotor, pesano sul mercato “la debolezza del quadro congiunturale e, soprattutto, la crisi del diesel che determina forte indecisione con rinvio nella sostituzione di vetture”.
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!