Bollorè riorganizza Canal + in crisi e licenzia

Vincent Bollorè

Vivendì riorganizza Canal+ e taglia oltre 500 dipendenti, circa il 20% del totale. E’ questa la prima risposta alla crisi della tv di Vincent Bollorè in atto da tempo. Una crisi che potrebbe accentuarsi nei prossimi mesi quando l’emittente perderà l’esclusiva del calcio francese i cui diritti sono passati a Mediapro.

Nel primo trimestre di quest’anno Canal+, che ha attività anche in molti paesi all’estero, ha fatturato in Francia 761 milioni di euro, in calo del 5% su un anno prima. In 12 mesi ha perso 228 mila abbonati, per arrivare a 4,6 milioni e nel quinto anno dall’acquisizione di Bolloré avrà perso 1 milione di abbonati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!