Per Mario Draghi in arrivo il Fmi?

MDraghi

Mario Draghi Presidente della BCE

Potrebbe essere uno scambio alla pari. Mentre Christine Lagarde, Mario Draghi potrebbe spostarsi a Washington al Fondo Monetario Internazionale prendendone il posto.

E anche se per il vertice del Fmi ci sono varie altre candidature, quella del nostro banchiere centrale potrebbe essere la più probabile.

Molti i punti a suo favore. Al Fondo il banchiere centrale non avrebbe un profilo troppo politico, come sarebbe stato quello al vertice della Commissione Ue, che nei giorni scorsi ha declinato «pur onorato».

Al contrario, nell’istituto di Washington potrebbe far valere competenze e autorevolezza uniche a livello internazionale.

E così l’ipotesi Draghi al Fmi ha cominciato a circolare immediatamente dopo la diffusione della notizia che a succedergli alla Bce sarà la francese Lagarde.

Tra l’altro dopo il lavoro svolto in questi anni per salvare l’euro (basti pensare al «whatever it takes») sarebbe un candidato in grado di rappresentare l’Europa, con capacità di influenzare le politiche della Bce (e della Vigilanza guidata da Andrea Enria) negli anni dopo l’addio.

Ecco perchè, in attesa che maturino i tempi per altri prestigiosi incarichi in Italia, magari al Quirinale sempre che questa ipotesi da tempo ventilata sia poi realistica, ottenere la guida del Fondo sarebbe per Mario Draghi la cosa più giusta e opportuna nell’immediato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!