Ora il Centrodestra governa il 55% del Pil italiano

Con l’elezione di Alberto Cirio a Presidente del Piemonte il Centrodestra ha esteso il proprio controllo al governo di praticamente tutte le regioni del Nord e amministra dieci regioni su venti. 

E pensare che solo olo cinque anni fa era stato ridotto ad amministrare solo nelle sue due regioni roccaforti (le amministra da più di 20 anni) la Lombardia e il Veneto. Poi nel giugno del 2015, a sorpresa, è riuscito a strappare la Liguria al centrosinistra, con il forzista Giovanni Toti, A questa si è aggiunta nel 2017 la Sicilia, e la riconferma della Lombardia nell’election day con le politiche del 4 marzo dell’anno scorso.

E quella amministrata è l’area più ricca e produttiva del Paese.

Lombardia e Veneto fanno da sole quasi un terzo di tutto il Pil dell’Italia, La Lombardia, prima regione, pesa per il 22% del totale nazionale, più di tutto il centro Italia messo insieme. Sommando a Lombardia e Veneto anche il Pil prodotto da Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Provincia di Trento, Liguria, Abruzzo, Molise, Basilicata, Sicilia e Sardegna si arriva a un 55% del totale Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!