Pil, Fitch taglia ancora le stime di crescita dell’italia

Netto taglio delle stime di crescita dell’economia italiana nel 2019 da parte dell’agenzia Fitch che, nell’aggiornamento del ‘Global Outlook’, abbassa a +0,1% la stima del Pil: a dicembre la previsione era del +1,1%. A motivare la ‘sforbiciata’ – spiega l’agenzia – il deterioramento delle prospettive per export e investimenti. Inoltre, aggiunge Fitch, per il 2020 le stime sono di una ‘modesta’ ripresa a +0,5%. Il taglio alle stime per l’Italia, comunque, nonostante la sua entità, non è affatto isolato; Fitch evidenzia come 15 Paesi su 20 esaminati registrano un calo delle previsioni anche se – si precisa – non siamo davanti a una “recessione globale”. Fra le economie riviste al ribasso, spicca il taglio di 1,7 punti per le previsioni di crescita della Turchia (ora stimata in calo dell’1,1% anche per via di un effetto trascinamento del crollo registrato nel quarto trimestre 2018) ma anche il -0,6 punti sulla Germania, che viene prevista in crescita solo dell’1,0%. Rivista al ribasso (-0,7 punti) anche la crescita dell’Eurozona, che nel 2019 dovrebbe mettere a segno un +1,0%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!