Decreto Semplificazioni: il governo pone la fiducia

È in corso la votazione per appello nominale sulla questione di fiducia sul decreto recante disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e la pubblica amministrazione. Posta la questione di fiducia, bagarre in Aula Il governo, con il ministro per i rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro, ha posto stamane  la questione di fiducia sul decreto all’esame della Camera. Al momento dell’annuncio da parte del ministro è scoppiata la bagarre in Aula, con la protesta delle opposizioni. In particolare, il Pd con Enrico Borghi, ha lamentato “l’espropriazione” del Parlamento. “Ormai è diventata una consuetudine da parte del governo del cambiamento di non dare al parlamento la possibilità di esprimersi. Ma doveva potersi esprimere il parlamento su un provvedimento su cui è dovuto intervenire il presidente della Repubblica”. Duro anche il giudizio di Forza Italia: “Ministro fa cadere il velo di ipocrisie del suo partito. Siamo in tempi di saldi e il ministro applica il tre per uno, mette una fiducia al prezzo di tre”, afferma Simone Baldelli.  Camera respinge questione pregiudiziale FI L’Aula della Camera ha respinto inoltre la questione pregiudiziale di costituzionalità al dl Semplificazioni presentata da Forza Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!