Coop Alleanza 3.0 in crisi ristruttura

Coop Alleanza 3.0 ha deciso di ristrutturarsi per superare l’attuale fase di crisi. Per questo attuerà un grande piano di ricollocamento per oltre 700 lavoratori o. L’obiettivo è aumentarne l’efficienza con una revisione delle strutture centrali, eliminare i ruoli ‘doppi’ e semplificare tutti i processi. La riorganizzazione delle sedi amministrative proposta da Coop Alleanza 3.0 dovrebbe far risparmiare all’insegna 31,3 milioni di euro: 29,7 milioni derivanti dalla riduzione del costo del personale e 700mila euro attraverso il ricorso allo smart working. La riduzione di 752 unità di personale dovrebbe avvenire in due fasi: 400 nel 2019 e altri 300 nel 2020.
Coop Alleanza 3.0, nata tre anni fa dalla fusione delle tre cooperative di consumo emiliane di Modena-Ferrara, Reggio Emilia e Bologna è entrata in crisi lo scorso anno, quando si è evidenziato un buco da 37 milioni di euro continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!