La testata “La Voce di Romagna” quotidiano con sede a Rimini che non si pubblica da marzo 2017 a seguito del fallimento della società editrice che faceva capo al Gruppo Celli, è stata rilevata all’asta dal Gruppo Maggioli.
Dopo una serie di rilanci, l’offerta vincente è risultata essere dell’importo di 15.200 euro, pari a 18.544 euro oneri compresi.L’offerta è stata avanzata da Paolo Maggioli, titolare dell’omonimo gruppo editoriale e presidente di Confindustria Romagna. L’operazione è stata guidata anche da Franco Fregni già direttore del quotidiano romagnolo.
Secondo indiscrezioni il Gruppo Maggioli potrebbe riprendere le pubblicazioni del quotiamo oppure trasformarlo in settimanale da diffondere essenzialmente in Romagna.