Giornali: crollo delle vendite nell’ultimo quinquennio

Un giro d’affari sceso a 3,5 miliardi di euro (-20,2% sul 2013 e -6% sul 2016), un crollo del 40,5% della diffusione cartacea dei quotidiani, il taglio di 3.301 dipendenti, pari a oltre un quinto della forza lavoro, e perdite cumulate per 1,2 miliardi di euro. Sono questi i numeri che emergono dal focus che R&S Mediobanca dedica al mondo dell’editoria e che raccontano l’andamento del settore nel periodo 2013-2017, con un’appendice sui 9 mesi del 2018.
Venendo in dettaglio alla situazione italiana, nel 2017 si conferma il trend decrescente della diffusione cartacea, diminuita nell’ultimo anno di circa 400 mila copie al giorno, passando da 2,6 milioni a 2,2 milioni (-15,4% sul 2016 e -40,5% sul 2013) (dati ADS). (A livello mondiale nel 2017 la diffusione su carta è rimasta stabile: -0,1% sul 2016. Oggi la diffusione dei quotidiani italiani vale lo 0,4% di quella mondiale, meno di quella del primo quotidiano tedesco e britannico insieme).
Le copie digitali non riescono a compensare l’emorragia. Considerate le 335 mila copie digitali, pari al 13% del totale, nel 2017 la diffusione totale si è attestata poco sopra i 2,5 milioni di copie. Il calo delle vendite in Italia mostra comunque qualche segno di rallentamento – con il -6,3% dei primi nove mesi del 2018 che si confronta con il -15,4% del 2017 – e si confronta con una stabilità della diffusione cartacea a livello mondiale (-0,1% nel 2017 e -0,4% dal 2013), grazie alla spinta dell’Asia che compensa i cali nei mercati più maturi. In Europa anche Germania, Gran Bretagna e Spagna vedono flettere la diffusione dei principale quotidiani (-7,8% The Sun, -10% Bild, -9,8% El Pais, solo per citarne alcuni) mentre fa eccezione la Francia, dove Le Figaro e Le Monde hanno aumentato rispettivamente dello 0,6% e del 4,1% le vendite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!