Gli autobus Menarini passano ai turchi

L’Industria Italiana Autobus di Bologna, con marchi Bredamenarini e Irisbus, è passata ai turchi di Karsan Otomotiv. Il grtuppo turco che deteneva il 5% di IIA pè salito al70 on un aumento di cvapitale di 3,6 milioni di euro.
La società ha due stabilimenti, uno a Bologna e l’altro ad Avellino, ma sono praticamente ferni da tempo tanto che la produzione già ora era effettuata in Turchia.
Resta a questo punto da vedere se la nuova proprietà abbia interesse a mantenere la produzione in Italia dove IIA conta su due stabilimenti e 450 dipendenti e un portafoglio ordini di 1.200 autobus.  Karsan, infatti, che fattura  157 milioni di euro ed è in forte crescita, controlla l’intera filiera manifatturiera automotive in Turchia in particolare con due stabilimenti di proprietà a Bursa, all’avanguardia tecnologica e con grande capacità produttiva e flessibilità. Qui costruisce dalle auto ai truck, dai minivan agli autobus, a marchio proprio e come OEM (per clienti come Peugeot e Hyundai). Inoltre conta 1.600 dipendenti diretti il cui stipendio medio non arriva a 600 euro al mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!