Paolo Rocca, Presidente e Ad di Tenaris

La Procura argentina ha emesso una richiesta diarresto per Paolo Rocca, Presidente e Ad di Tenaris. La richiesta rientra nell’ambito della inchiesta per corruzione in Argentina legata a pagamenti di tangenti a esponenti del passato governo della ex presidente Cristina Fernandez de Kirchner
La richiesta, precisa la nota di Tenaris, “non costituisce un ordine e non ha effetti immediati”. La decisione spetta infatti alla Corte. I pm hanno fatto appello contro la decisione del giudice Claudio Bonadio di rinviare a giudizio Rocca senza far ricorso alla detenzione preventiva.
‘I nostri timori – aggiungono – riguardano maggiormente la visibilita’ sul recupero dei prezzi dei tubi e dei rig-count sul mercato Usa nei prossimi mesi alla luce del recente calo del prezzo del petrolio’. Equita ha un giudizio hold con target a 16,8 euro.
immediate le reazioni alla notizia in Borsa. Tenaris in rosso a Piazza Affari perde l’1,5%, in un mercato in calo dell’1,2%.