PaoloSavonaIl ministro degli Affari Europei, Paolo Savona, è indagato a Campobasso per presunta usura bancaria, nell’ambito dell’inchiesta del pm Rossana Venditti che coinvolge altre 22 persone.  Savona all’epoca dei fatti contestati era al vertice di Unicredit.
Il nome del ministro Savona risulta presente nell’atto della Procura della Repubblica di Campobasso relativo alla richiesta di proroga dei termini di durata delle indagini preliminari nell’inchiesta relativa ai parchi eolici di Molise, Puglia e Campania. Lo spiegano fonti legali confermando quanto riportato dalla stampa locale.
Savona, economista noto per le sue posizioni euroscettiche, era il nome che, in un primo momento, era stato avanzato da Lega e M5S per il dicastero dell’Economia. Sulla sua nomina era arrivato il veto del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Quindi la mediazione col Colle e il via libera alla nascita dell’esecutivo gialloverde.