tito-boeri-grande

Tito Boeri, Presidente INPS

Il braccio di ferro che il presidente dell’INPS  ha ingaggiato col governo non ha precedenti. Tito Boeri non è certamente nuovo a inizitive discutibili. Ma quello che sta facendo in questi giorni le supera tutte.Con una relazione dell’Istituto di previdenza contesta il decreto “dignità” Ma chi sia l’autore della relazione e da dove escano i dati in essa contenuti non è dato sapere.Ma tanto è bastato per scatenare la polemioca tra i pro e i contro boeri. uno che non da oggi travalica ambèiemente i confiuni del ruolo che gli è stato assegnato. E che oggi altezzosamente dice di non aver alcuna intenzione di dimettersi e che se proprio non lo vogliono, lo caccino.
Precedentemente aveva ingaggiato battaglia col tigtelore dell’Inteerno sulle pensioni pagate dagli immigrati. E adesso Salvini “prevede” una prossima e imminente sostituzione di certi dirigenti ed ecco elevarsi una sequela di dichiarazioni a difesa del presidente Boeri e contro l’applicazione dello spoil system.
Lo spoil system che per rpimo venne applicato, e proprio per la presidena INPS, dal governo tecnico Monti.
All’epoca il numero uno dell’istitito, Mastropasqua, entrò in rotta di collisione con l’esecutivo allorchè lanciò l’allarme per il dramma degli “esodati” creato dalla “fantasmagorica” riforma Fornero.In seguito venne rimosso e sostituito.
Perchè rimuovere ora Boeri  dovrebbe esere uno scandalo?