Il Commissario Ue Moscovici

Accordo all’Eurogruppo sui termini per l’uscita della Grecia dal suo terzo piano di salvataggio che prevede, in particolare, misure per alleggerire il debito. In base all’accordo raggiunto dai ministri delle Finanze dell’Eurozona a Lussemburgo e annunciato dal presidente Mario Centeno, ad Atene è stata concessa l’ultima tranche del prestito di 15 miliardi di euro.
Con questo accordo che molti hanno definito di ‘storico’, commenta Centeno, “siamo riusciti ad ottenere un atterraggio ‘morbido'” per l’uscita dalla Grecia da questo “lungo e difficile” percorso. Per il Commissario Ue, Pierre Moscovici, si tratta di un accordo “eccezionale”: “La crisi greca si è conclusa questa notte”.
Il ministro delle Finanze greo, Euclid Tsakalotos, dal canto suo, si è detto “soddisfatto” per l’accordo raggiunto che segna la fine di otto anni di crisi. “Questo Governo non dimentica e non dimenticherà ciò che il popolo greco ha dovuto attraversare durante questi otto anni. Dobbiamo assicurarci che molto presto il popolo greco vedrà concretamente i risultati di questo accordo”, aggiunge.