Rivoluzione eBay. Il colosso del commercio elettronico trasferirà nei prossimi anni le sue attività di pagamento digitale dal partner di lunga data PayPal alla piattaforma Adyen, allontanando ancora di più dal proprio business la società dalla quale si è separata nel 2015 e con la quale è rimasta legata con un contratto che scadrà nel 2020.
In ogni caso ancora per qualche anno PayPal rimarrà una delle opzioni per effettuare i pagamenti, almeno fino a luglio 2023. Nel frattempo Adyen la sostituirà gradualmente, iniziando dagli Stati Uniti e dal Canada già a partire da quest’anno.
A dettare la scelta di eBay, spiega il gruppo, le minori spese che Adyen addebita ai venditori della piattaforma e le numerose opzioni offerte agli acquirenti, tra cui la gestione delle transazioni in 150 differenti valute.