Il comunicato è ufficiale e burocratico: “Apprendiamo dalle agenzie di stampa che Fabio Franceschi, titolare di Grafica Veneta e azionista di minoranza della Società editoriale Il Fatto Spa con il 4% delle quote, ha deciso di candidarsi alle prossime elezioni con Forza Italia. Intendiamo tranquillizzare i nostri lettori sulla assoluta incompatibilità con la nostra società editoriale per chiunque ricopra incarichi in qualunque forza politica. Entro breve tempo dunque Franceschi – al quale auguriamo le migliori fortune – riceverà una proposta per la cessione del suo pacchetto azionario.”
Cinzia Monteverdi, amministratore delegato della Società editoriale Il Fatto Spa
Marco Travaglio, direttore de Il Fatto quotidiano
Peter Gomez, direttore de ilfattoquotidiano.it
Così il Fatto Quotidiano ha comunicato ai lettori che un suo azionista si è candidato nelle liste di Forza Italia, insomma è passato all’arcinemico B. E non un azionista qualsiasi, ma il coeditore e lo stampatore del quotidiano. assurto da tempo a Gazzetta Ufficiale delle Procure e, più di recente, a organo ufficioso del Movimento 5Stelle.
Un fatto, quello dell’azionista berlusconiano del Fatto quotidiano, che sa di beffa. Quasi un chi la fà l’aspetti.