E’ noto che gli stipendi non siano tutti uguali in qualcsiasi parte d’Italia e che al Nord sono mediamente più elevati che al Sud.
La busta paga al Nord ‘pesa di più’ a parità di professione. Milano è la provincia con il portafoglio più ricco. La retribuzione media di un lavoratore dipendente è la più alta d’Italia: 34.330 euro lordi all’anno. Dati che non sorprendono, ma che emergono da un’indagine, condotta da JobPricing, su 107 province italiane relativa solo al lavoro dipendente. Al secondo posto Monza Brianza con 32.088 euro lordi all’anno, mentre la terza sul podio è Genova a quota 31.792.
Agli ultimi posti della classifica si trovano invece tre province del Sud: Agrigento con 23.872 euro lordi all’anno, sempre per un lavoratore dipendente, Crotone a 23.825 e Messina 23.729.
La provincia che, però, nel 2017 ha segnato il miglior risultato, risalendo di ben 16 posizioni in classifica rispetto al 2016 è Teramo: da 96ma è passata a essere 80ma. La provincia che invece ha segnato il peggior andamento è Aosta. In dodici mesi ha perso ben 23 posizioni, scivolando dal 14mo al 37mo posto in classifica.