Scoperte le onde gravitazionali, assegnato il premio Nobel per la fisica.
Il fenomeno descritto,  previsto da Einstein con la famosa teoria della relatività, è stato osservato per la prima volta nel 2016, con l’antenna americana Ligo.Osservazione confermata ad agosto di quest’anno anche dalla sua gemella italiana Virgo, strumento dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare sito a Càscina.I tre vincitori sono i teorici Kip Thorne, Ray Weiss e Barry Barish. Il premio, tradizionalmente, viene assegnato solo a singoli ricercatori e non a organizzazione di ricerca. Escluse quindi dai candidati le grandi collaborazioni di Ligo e Virgo, che comprendono quasi 2mila scienziati. Tra i nomi di cui si parlava alla vigilia c’era anche l’italiano Adalberto Giazotto, il “creatore” di Virgo.