Si svolge oggi a , la capitale dell’Estonia, un vertice informale dei capi di Stato e di governo dell’Ue dedicato esclusivamente all’economia . Promosso dalla presidenza semestrale di turno estone del Consiglio Ue, con la collaborazione del presidente del Consiglio europeo Donald Tusk e della Commissione europea, il summit informale intende essere una piattaforma per lanciare la discussione al più alto livello politico sull’innovazione e la digitalizzazione dell’economia europea. L’obiettivo è quello di permettere all’Ue di restare all’avanguardia del progresso tecnologico e di diventare la capofila nel mondo nel campo del . Le discussioni saranno focalizzate sulle questioni essenziali legate alla costruzione del futuro per l’amministrazione, l’industria, la società e l’economia in : come la sicurezza informatica (“cyber security”) può garantire la fiducia della società in una rete internet libera e aperta? Come portare i governi e i servizi pubblici nell’era digitale? Quali passi e quali infrastrutture sono necessari per fare dell’Ue la migliore piattaforma per l’economia digitale? Come si può educare una forza lavoro competente e con una buona formazione, e cittadini alfabetizzati nelle tecniche digitali? Durante la cena informale di giovedi’ sera a Tallinn, i capi di Stato e di governo Ue hanno avuto una discussione approfondita su come portare avanti il lavoro del Consiglio europeo per indicare la direzione politica e le priorita’ dell’Unione. E’ quanto si e’ appreso al termine della cena, ovvero dopo l’una ora estone, da fonti europee. “Il dibattito – secondo la fonte – si è svolto in un’atmosfera molto costruttiva e positiva”. Il presidente Donald Tusk ha tratto tre conclusioni operative dalla riunione: primo, c’è una forte e condivisa volonta’ di mantenere l’unita’. Secondo, l’Ue dovrebbe continuare il suo lavoro decidendo misure che rappresentano risultati concreti per i cittadini, seguendo le indicazioni dell’agenda di Bratislava e della dichiarazione di Roma, ma anche restando aperta a nuove idee. Terzo, lo stesso Tusk, sulla base della discussione di Tallinn, consultera’ i suoi colleghi nelle prossime due settimane e proporra’ come andare avanti con il lavoro. Assente il premier spagnolo Mariano Rajoy, rimasto in patria per gestire la crisi politica creata dal tentativo di referendum per l’indipendenza in Catalogna. La cena è stata dedicata a una riflessione sugli sviluppi nell’ultimo anno (Brexit, crisi migratoria, ripresa economica, rischi geopolitici) e sulle prospettive per il futuro dell’Ue. Il programma del vertice comincerà ufficialmente questa mattina alle 11, con l’arrivo e le dichiarazioni preliminari alla stampa dei leader, e poi con l’intervento introduttivo del presidente della Repubblica estone, Kersti Kaljulaid. Seguiranno la discussione, il pranzo di lavoro con una presentazione di un esperto sulla sicurezza cibernetica, e poi le conclusioni del premier estone Jüri Ratas e la conferenza stampa finale, prevista dopo le 15.