Un uomo di 34 anni si è presentato stamani al comando della Polizia stradale di Palmanova (Udine) con il cadavere di una ragazza di 21 anni, la sua fidanzata, nella propria auto. Francesco Mazzega, 34 anni, di Spilimbergo (Pordenone) ha confessato di aver strangolato Nadia Orlando, che era originaria di Dignano (Udine). I due erano colleghi di lavoro nell’azienda ‘Limà di San Daniele del Friuli (Udine), una ditta specializzata in protesi ortopediche. Questa mattina si sarebbero dovuti presentare al lavoro alle 9, ma già da ieri sera era scattato l’allarme perché non erano rientrati a casa. Mazzega ha infatti vagato in auto per tutta la notte fino alla decisione di costituirsi, questa mattina, alla Polstrada di Palmanova con il cadavere della ragazza a bordo della propria automobile.