Allarme in Egitto: sei turisti sono stati accoltellati in un resort balneare. Due donne sono morte per le ferite riportate. L’attentato è avvenuto a Hurghada, la località balneare sul Mar Rosso, e, secondo fonti locali, le vittime dell’attacco all’arma bianca sarebbero cittadini ucraini. Secondo il ministero dell’Interno egiziano, invece, si tratta di turisti di diversa nazionalità (non specificata). I turisti feriti sono stati ricoverati in ospedale, mentre l’aggressore è stato arrestato e interrogato. Sembra che l’uomo si sia infiltrato nella spiaggia privata dell’albergo, introducendosi da una spiaggia pubblica vicina. Altri sostengono che il killer è arrivato a nuoto sulla spiaggia del resort e si è intrufolato nell’hotel per sferrare l’attacco.
Sconosciuto, per ora, il motivo dell’attacco: il ministro degli Interni egiziano ha riferito che si tratta di turisti di diversa nazionalità, che però non è stata resa nota. I turistisono stati ricoverati in ospedale, mentre l’aggressore è stato arrestato e interrogato.

E al Cairo cinque poliziotti sono stati uccisi in un attacco contro un posto di blocco nei pressi di una zona turistica a sud della capitale il Cairo. Lo ha annunciato la tv pubblica egiziana, con la conferma di una fonte di sicurezza locale: “Degli ignoti a bordo di una moto hanno attaccato un posto di sicurezza nella zona turistica di Saqqarah questa mattina aprendo il fuoco a causando la morte di 3 reclute e due agenti”.