Liu Xiaobo

E’ morto Liu Xiaobo, il dissidente cinese e premio Nobel per la Pace 2010. Il 61enne attivista democratico era in condizioni critiche da settimane ed era  ricoverato in un ospedale a Shenyang, nel nord-est del Paese. Secondo quanto hanno riferito le autorità cinesi, le funzioni di alcuni organi sono peggiorate e Xiaobo ha sofferto di uno shock settico per cui si è resa necessaria la dialisi. La famiglia è stata avvisata dai medici delle condizioni del paziente e ha firmato un documento in cui si è detta consapevole allo stato a cui è giunta la malattia, rifiutando però la richiesta di intubarlo.  Liu Xiaobo, condannato a undici anni di carcere nel 2009 con l’accusa di “incitamento alla sovversione dell’ordine statale” per essere stato tra i promotori del manifesto democratico Charta 08, era ricoverato per un cancro al fegato in fase terminale. Per questo motivo a fine giugno era stato scarcerato