Cagnoni

Lorenzo Cagnoni presidente e Ad di IEG

L’Assemblea dei Soci di Italian Exhibition Group S.p.A, la società che gestisce, tra l’altro, i quartieri fieristici di Rimini e Vicenza, ha approvato oggi il bilancio d’esercizio e consolidato al 31 dicembre 2016. I dati – reca una nota della società,  si riferiscono al Bilancio consolidato pro-forma al 31 dicembre 2016, ovvero come se la nascita di IEG fosse datata al 1 gennaio 2016 (l’integrazione è avvenuta il 1° novembre 2016) e il conto economico esprimesse l’intera attività delle aziende integrate nel corso dell’esercizio dello scorso anno.
Il bilancio 2016 di IEG riporta un fatturato consolidato pro-forma di 124,8 milioni di euro (+10,6% sul 2015). Il Margine Operativo Lordo  è di 21,9 milioni di euro (+11,7%). I dati posizionano IEG quale primo organizzatore fieristico italiano e prima fiera per redditività operativa lorda. L’Utile Netto al 31 dicembre 2016 è di 6,6 milioni di euro (+20% sul 2015). La Posizione Finanziaria Netta è negativa per circa 40 milioni di euro, con un rapporto ampiamente sostenibile tra volume d’affari e livello del debito. La PFN rimane sostanzialmente invariata rispetto a quella congiunta al 31.12.2015 di Rimini e Vicenza, nonostante la distribuzione dei dividendi (14 milioni di euro operati nel 2016), i costi dell’ampliamento in corso alla fiera di Rimini e quelli del nuovo padiglione 7 alla fiera di Vicenza.
L’Assemblea ha inoltre confermato la proposta di distribuzione di dividendi ordinari sull’utile dell’esercizio 2016 proposta dal CdA di IEG, pari a 18 centesimi per azione (9,46 centesimi nel 2015, 6,5 centesimi nel 2014).