Quasi 85.000 domande per 30 posti. Sono le cifre del concorso per l’assunzione di 30 vice assistenti alla Banca d’Italia, “profilo amministrativo finalizzato a soddisfare i fabbisogni di tale personale che si registreranno a partire dalla metà del 2018”

Come si legge sul sito di Bankitalia, “in relazione al concorso per l’assunzione di 30 Vice assistenti (bando del 20 aprile 2017, pubblicato sull a G.U. n.32 del 28 aprile 2017), si comunica che sono pervenute 84.745 domande di partecipazione e pertanto si effettua la preselezione per titoli prevista dall’art. 3 del citato bando”. L’esercito di aspiranti vice asisstenti è stato ridotto di oltre 76.000 unità: “Ad esito di tale prese lezione vengono ammessi alla prova scritta 8.140 candidati, quelli in possesso di un punteggio pari a 11,40”.

Come si legge all’art. 4 del bando, “ai candidati ammessi viene data notizia del calendario e del luogo di effettuazione del test tramite avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4 a Serie speciale (Concorsi ed Esami) di uno dei martedì o venerdì del mese di ottobre 2017”. Inoltre, “con le stesse modalità e gli stessi tempi – qualora per motivi organizzativi non sia ancora possibile determinare data e luogo di svolgimento della prova scritta – viene indicata la Gazzetta Ufficiale sulla quale tale avviso viene successivamente pubblicato”.

“Nel caso in cui circostanze straordinarie e imprevedibili rendano necessario rinviare lo svolgimento del test dopo la pubblicazione del calendario, la notizia del rinvio e del nuovo calendario viene prontamente diffusa mediante avviso sulla Gazzetta Ufficiale”, si legge ancora.