George Soros

Il nobile Gentiloni Silveri ha ricevuto in pompa magna a Palazzo Chigi George Soros, il discusso finanziare americano ritenuto responsabile di vari blitz ai danni delle economie di alciuni Stati tra i quali l’Italia. Lo ha ricevuto con gli onori di un capo di Stato.
E l’incontro alimenta subito la polemica politica.
“George Soros fu per sua stessa ammissione il protagonista delle speculazioni che nel 1992 causarono una svalutazione della lira del 30% e la dissipazione di 40mila miliardi di lire di riserve valutarie della Banca d’Italia, oggi sostiene apertamente la più ampia immigrazione verso l’Italia, propugna e finanzia le politiche LGBT e a favore della liberalizzazione delle droghe. Sarebbe interessante sapere la ragione e il contenuto di questo colloquio, non preannunciato e non segnalato” chiede il senatore di Forza Italia Lucio Malan, Mentre la parlamenrae azzurra Elvira Savino annuncia un’interpellanza “per chiedere i motivi della presenza dell’imprenditore Soros a Palazzo Chigi. Evidentemente, se è stato ricevuto nella sede ufficiale del Governo, si tratta di un impegno istituzionale ed è normale che il Parlamento ne venga informato, visto il ruolo che egli ebbe nell’attacco speculativo del 1992 contro la lira, da lui giudicato ‘una legittima operazione finanziarià”
Peraltro la notizia dell’incontrto è stata tenuta quasi nascosta e non c’è traccia sul sito Internet del governo.