Giovanni Sartori

E’ morto Giovanni Sartori, fine politologo ed intellettuale, ”autore di libri sulla democrazia tradotti nel mondo, ma anche un polemista caustico Dalle colonne del Corriere della Sera lanciò i termini Mattarellum e Porcellum”, come scrive il sito del Corriere della sera, quotidiano per cui era editorialista. Era nato a Firenze e il 13 maggio del 1934, ed avrebbe tra poco compiuto 93 anni.
Sartori aveva ben otto lauree ad honorem ed era celebre la sua attività di editorialista per il “Corriere della Sera”. Polemista e provocatore, aveva definito “sultanato” il ventennio berlusconiano. Il professore può essere considerato uno dei principali autori nel campo della Teoria della democrazia, dei sistemi di partito e dell’ingegneria costituzionale nel mondo accademico internazionale.