La bresaola di tonno Scandia

Novità dalla Valtellina. La Bresaola, il tipico salume vletellinese ora diventa anche a base di tonno. Secondo quanto riferice Italian Food Magazine, il nuovo portale della filiera agroalimentare italiana, la tecnica finora applicata alla carne bovina viene ora riservata anche  al tonno pinna gialla, pescato ad amo ed in mare aperto, per ricavarne filetti che vengono sottoposti alla salatura a secco con sale marino.
La proposta è di Scandia che ha avviato la lavorazione della bresaola di tonno presso lo stabilimento di produzione Coam a Morbegno, dove arrivano selezionati tonni a Pinna Gialla (Thunnus Albacares) pescati nelle ricche acque dell’Oceano Indiano e surgelati direttamente a bordo nave dopo essere stati puliti, mantenendo tutte le caratteristiche organolettiche e nutrizionali del pesce appena pescato. Un prodotto, lavorato in modo naturale senza l’aggiunta di coloranti e conservanti.
Molti i pregi di questa specialità: dall’alto contenuto proteico al ridotto contenuto di grassi di cui la maggior parte Omega3, preziosi alleati del nostro sistema cardiocircolatorio. Ideale per diete “pescetariane” e ipocaloriche, per chi pratica attività sportive o nelle diete senza glutine. Il sapore ed il profumo sono intensi e tipici, molto simili alla notissima Bresaola di bovino.