Arezzo: uccide il padre a fucilate

Un 18enne ha ucciso il padre a fucilate durante una lite in una villetta alle porte di Lucignano, nell’Aretino, e poi ha chiamato i carabinieri. Vittima dell’omicidio è Raffaele Ciriello, fabbro 51enne. L’arma del delitto, una doppietta regolarmente detenuta in casa, è stata recuperata dagli investigatori. Da chiarire i motivi che hanno fatto degenerare la discussione in tragedia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!