Il sindaco di Roma Virginia Raggi

Un nuovo contratto poche ore dopo l’avviso di garanzia alla sindaca e poi quella cassaforte ripulita dopo l’arresto di Marra. E’ giallo sulla terza polizza che ex capo della segreteria Salvatore Romeo ha intestato a Virginia Raggi: le assicurazioni sulla vita accese “a sua insaputa” non sono più due ma tre. E la terza, di 8 mila euro, è stata stipulata da Romeo il 26 gennaio scorso, 48 ore dopo la notifica dell’avviso a comparire alla Raggi. L’inchiesta per abuso di ufficio della Procura di Roma che coinvolge insieme la sindaca Raggi, il suo ex capo di gabinetto Romeo e l’ex capo del personale del Campidoglio Marra getta un’altra ombra sui rapporti del trio. C’è poi una nuova circostanza scoperta dai pm che indagano sulle nomine irregolari: Romeo era titolare di una cassetta di sicurezza che venne completamente svuotata il 19 dicembre 2016, un lunedì. Ovvero tre giorni dopo l’arresto di Raffaele Marra e portato a Regina Coeli con l’accusa di corruzione il 16 dicembre.