Uolter si dà al calcio

Walter Veltroni

Walter Veltroni

Doveva andare in Africa a fare beneficenza e volontariato. Invece ha nuovamente cambiato idea. L’Africa sembra solo un miraggio, un pensiero recondito per Walter Veltroni. Nel 2001 aveva detto che, chiusa la parentesi politica, ci si  sarebbe trasferito  per aiutare i più piccoli e indifesi. Invece, a parte qualche gita, è sempre in Italia. E ora pare aver altri progetti.
Anche perchè grazie all’aiuto del “compagno” Luca Lotti, ministro dello Sport, si appresta a scalare la vetta della Lega calcio.
L’ex segretario del Partito Democratico, di nota fede juventina, avrebbe già raccolto le adesioni di 13 società (le medio-piccole). Una notizia che, se confermata dai fatti, potrebbe davvero portarlo al vertice della Serie A.  Perché se così fosse a Veltroni basterebbero solo un altro paio di voti non tanto per presentarsi alle elezioni, ma per vincerle (e spodestare dal trono Maurizio Beretta). Due pareri favorevoli che potrebbero arrivare dalla Roma e dall’Inter, che informalmente avrebbero già fatto sapere di gradire particolarmente la sua candidatura.
Può essere lui, contro ogni pronostico e ipotesi, il nuovo numero uno del calcio italiano. Che secondo i bene informati sarebbe pronto dunque a uscire definitivamente dalla porta della politica (dove ormai manca da tempo) per rientrare poi dalla finestra. Perché se c’è un posto dove la politica conta è proprio quello del mondo del pallone italiano. Dove l’ex ministro per i beni culturali e ambientali potrà davvero esercitare il ruolo di scrittore e regista (i suoi lavori), ma del football nostrano.  Con Veltroni pronto a stendere un romanzo dal finale tutto da scrivere ma già pieno di colpi di scena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!