Generali compra Intesa per parare la scalata italiana

Giochi aperti su Generali. Ieri il colosso assicurativo italiano  per difendersi da una possibile scalata di Intesa Sanpaolo ha acquisito il diritto di voto sul 3,01% del capitale dell’istituto di credito facendo così scattare la regola delle partecipazioni incrociate e impedieno che la banca possa superare quella stessa soglia, a meno di lanciare un’Opa.
Una manovra, quella contro Intesa SanPaolo, che potrebbe esser letta anche come un piacere ai francesi di Axa che potrebbero diventare presto i veri padroni di uno dei principali asset della finanza italiana. Sembra infatti che l’istituto guidato da Carlo messina stesse per scendere in campo per bloccare le mire francesi su Trieste.
Resta da vedere adesso cosa faranno i transalpini e se i timori di un patron francese di Generalii sono fantasie o, invece, più che fondati.
In ogni caso l’iniziativa ha scatenato la speculazione in Borsa. A Piazza Affari il titolo ha guadagnato il 3,94% a 14,25 euro, dopo aver toccato un massimo a 14,68. Sono passati di mano 35 milioni di azioni e la Consob ha avviato un monitoraggio sull’andamento del titolo, e per identificare gli operatori attivi sul titolo e per conto di chi questi operano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!