BeppeGrilloApprovato il nuovo codice del Movimento 5 stelle che mette fine alle sanzioni automatiche per gli eletti che risultino indagati dalla Magistratura. Le votazione di oggi sul sito M5S, quello di Beppe Grillo, sono concluse: “40.954 iscritti hanno partecipato alla votazione sul Codice di comportamento del MoVimento 5 Stelle in caso di coinvolgimento in vicende giudiziarie che è stato ratificato con il voto favorevole del 91% dei partecipanti, pari a 37.360 iscritti”. E’ quanto si legge sul ‘Blog delle stelle’. Hanno partecipato alla votazione per il programma Energia 40.977persone, prosegue la nota sul blog. Hanno votato Sì in 40.516 e No in 461. Il ‘Codice di comportamento del Movimento 5 Stelle in caso di coinvolgimento in vicende giudiziarie’ ratificato dalla Rete prevede, tra l’altro, che le eventuali sanzioni siano decise dal Garante del Movimento, ovvero Grillo stesso, dal Collegio  dei Probiviri o dal Comitato d’appello. Camera penale di Roma: benvenuti tra noi garantisti “Il Movimento 5 stelle folgorato sulla via di Piazzale Clodio (sede della Procura e del Tribunale penale di Roma, ndr): benvenuti tra noi garantisti!”. E’ quanto si legge in un comunicato della Camera Penale di Roma. “Art 4 delle nuove regole M5s: ‘Informazioni di garanzia o avvisi di conclusioni delle indagini non comportano automaticamente valutazioni di gravità dei comportamenti di chi li ha ricevuti’. Ma benvenuti!”.