Il camion usato per l’attacco

Ci sarebbe un’italiana dispersa a Berlino secondo quanto riferiscono parenti e colleghi della ragazza. Si tratta di Fabrizia Di Lorenzo, 31enne di Sulmona ma che vive e lavora nella capitale tedesca già da diversi anni. Il suo cellulare è stato trovato sul luogo dell’attentato. Ma solo oggi, quando la giovane non si è recata al lavoro, è scattato l’allarme.
Sembra che una fonte della polizia abbia confermato che la giovane è dispersa, mentre l’azienda dove Fabrizia lavora, contattata dall’Huffington Post, non rilascia dichiarazioni perché non autorizzata. I parenti stanno moltiplicando gli appelli sui social, cercando qualcuno che abbia notizie di lei. Il padre della ragazza è impiegato alle poste di Sulmona e l’intera famiglia sarebbe stata contattata questa notte dalla Farnesina. La madre e il fratello sarebbero partiti immediatamente per Berlino.I per l’eventuale riconoscimento della salma, una delle dodici che si trovano all’obitorio di Berlino. Manca dunque il riconoscimento ufficiale, ma la descrizione della ragazza sembrerebbe coincidere con una delle vittime.

I media tedeschi, citando ambienti impegnati nelle indagini, riportano che la persona fermata a Berlino come presunto attentatore del mercatino di Natale, non è il killer che sarebbe ancora in fuga e armato. L’arrestato invece, sarebbe un pachistano di 23 anni. Secondo quanto finora ricostruito dalle autorità, il giovane è arrivato in Germania nello scorso febbraio attraverso la rotta balcanica. Fuggito subito dopo la strage, sarebbe stato bloccato grazie alla segnalazione di alcuni testimoni, a circa un chilometro dal luogo della strage, ma non è l’uomo giusto.Come riferisce la testata “Die Welt” che cita un rapporto di polizia, il nome del fermato è Naved B. A quanto si è appreso finora, sarebbe nato l’1 gennaio 1993 nella città pachistana di Turbat e sarebbe entrato in Germania attraverso il valico di frontiera nella località bavarese di Passau, lo scorso 11 febbraio. Da giugno aveva ottenuto il permesso di soggiorno temporaneo.