È Vladimir Putin la persona più potente al mondo del 2016, per il quarto anno consecutivo, secondo Forbes. Al secondo posto, per la rivista, il presidente eletto degli Stati Uniti Donald Trump, seguito al terzo posto da Angela Merkel, al quarto dal presidente cinese Xi Jinping, al quinto da papa Francesco e poi da Bill Gates. Decimo invece il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, seguito dal presidente della Bce, l’italiano Mario Draghi. Nella lista, che il giornale stila annualmente da otto anni a questa parte, ci cono 74 uomini e donne di tutto il mondo, soprattutto politici e imprenditori, presi in considerazione per la portata della loro influenza.Putin occupa nuovamente il primo posto perché, per Forbes, ha esteso la portata e l’influenza della Russia fino “a ogni angolo del pianeta”, dalla Siria agli Stati Uniti.

Secondo la testata, indipendentemente dal fatto che si riveli vera la teoria secondo cui il Cremlino abbia interferito nel processo elettorale Usa a favore di Trump, il potere di Putin “potrebbe crescere in modo smisurato” nei prossimi anni, visto che da gennaio avrà un potenziale alleato alla Casa Bianca. Quanto a Trump, passa dal 72esimo posto del 2015 al secondo di quest’anno: Forbes evidenzia che, quando si insedierà alla presidenza il prossimo 20 gennaio, diventerà “il primo presidente milionario degli Stati Uniti”; la rivista ricorda che il magnate newyorkese, che ha detto che cosnegnerà ai figli le redini del suo impero immobiliare una volta alla Casa Bianca, possiede un patrimonio di 3,7 miliardi di dollari. Per quanto riguarda Angela Merkel, secondo Forbes è “l’ultimo bastione del potere liberale in Occidente” davanti all’ascesa inarrestabile del populismo e dei movimenti di destra.