Il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni legge la lista dei Ministri

In tempi record, come annunciato, Paolo Gentiloni ha presentato a Sergio Mattarella la lista dei ministri del suo primo governo. Il presidente incaricato è arrivato al Quirinale alle 17,30 e ha sciolto la riserva al Presidente della Repubblica che ha firmato la lista dei ministri. Il Governo presenterà il giuramento già in serata per essere immediatamente nella pienezza dei poteri e presentarsi alle Camere.

Non entra nessun rapprrsetante dei Cerdiniani e Ala  non voterà la fiducia “Non voteremo la fiducia a un governo che ci pare al momento intenzionato a mantenere uno status quo, che piЭ dignitosamente sarebbe stato comprensibile con un governo Renzi-bis”. CosУ Denis Verdini e Enrico Zanetti in una nota affermando che il governo “deve assicurare il giusto equilibrio tra rappresentanza e governabilitИ, senza rinunciare, in nome di pasticciate maggioranze, a quest’ultimo principio”. “In questi giorni abbiamo rappresentato al Presidente della Repubblica e successivamente al Presidente del Consiglio incaricato la nostra disponibilitИ e il nostro senso di responsabilitИ: siamo convinti che il Paese abbia bisogno di un governo nella pienezza delle sue funzioni, sufficientemente forte per far fronte alle immediate emergenze economiche ed internazionali legate al ruolo del nostro Paese, e alla imprescindibile necessitИ di una legge elettorale che, a nostro avviso, non puШ che essere il frutto del lavoro del Parlamento della Repubblica e che doveva e deve assicurare il giusto equilibrio tra rappresentanza e governabilitИ, senza rinunciare, in nome di pasticciate maggioranze, a quest’ultimo principio, affermano Verdini e Zanetti.

Pochissime le novità rispetto al precedente esecutivo. La Boschi lascia il ministero dei Rapporti col Parlamento e delle Riforme e diventa sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.

Questa la lista dei ministri:

Senza portafoglio:

Finocchiaro Rapporti Parlamento, Madia Semplificazione e Pa,  Enrico Costa Affari Regionali.  Claudio Devincenti alla Coesione Territoriale e Mezzogiorno,  Luca Lotti Sport.

Con portafgolio

Alfano agli Esteri, all’Interno Minniti, alla Giustizia Orlando, alla Difesa Pinotti, all’Economia Padoan, allo Sviluppo Economico Calenda. Alle Politiche agricole Martina, all’Ambiente Galletti. Ai Trasporti Del Rio. Al Lavoro Poletti. All’Istruzione Fedeli. Ai Beni Culturali Franceschni. Alla Salute Lorenzin.

Sottosergetario di stato alla presidenza del consiglio Boschi.