acqua-sp10Una 59 enne inglese è stata ricoverata all’ospedale King’s College di Londra con i sintomi di un’intossicazione da acqua, e livelli di sodio pericolosamente bassi nel sangue. La donna affetta  da un’infezione del tratto urinario ha consumato oltre mezza pinta di acqua (pari a 0,2 litri) ogni 30 minuti, con la speranza di lavare via l’infezione dal suo organismo. Ricoverata in ospedale le sue condizioni di salute sono peggiorate. I pazienti con livelli di sodio troppo basso, come risultato di un’intossicazione d’acqua, hanno un tasso di morte di quasi il 30%. I medici ora si chiedono se ci sia una quantità d’acqua sicura da bere e vogliono capire quanta acqua sia adatta all’ organismo.

“Spesso consigliamo ai nostri pazienti di bere molti liquidi e mantenersi ben idratati – commenta Laura Christine Lee che riporta il caso – ma cosa intendiamo veramente? Ci sono dei potenziali rischi da questo suggerimento apparentemente innocuo?”. L’intossicazione da acqua è molto più diffusa di quanto si pensi. Le cause possono essere diverse, da problemi farmacologici che inducono al consumo di forti quantità di liquidi a cause anche meno gravi. L’eccesso di liquidi nel nostro corpo può portare ad un’alterazione delle cellule cerebrali e condurre finanche alla morte.