Il Tanaro in piena a Garessio nel Cuneese

E’ allarme maltempo in Piemonte e Liguria, regioni dove resta l’allerta rossa.. A preoccupare sono le precipitazioni previste su un terreno già colpito da piogge molto forti negli ultimi due giorni: diversi torrenti sono oltre la soglia di piena. Ad Albisola Superiore e Ortovero, nel Savonese, sono state sfollate cinque famiglie.
Le piogge hanno interessato particolarmente l’entroterra della provincia di Imperia e la Valbormida nel Savonese. Preoccupano i livelli dei torrenti Argentina nel comune di Montalto Ligure (Imperia) e Arroscia tra l’Imperiese e Savonese che hanno superato la prima soglia di piena ordinaria. Il rio Serpente ha tracimato nel Comune di Pornassio (Imperia): acqua e detriti hanno invaso la statale 28 che è stata chiusa.
Cinque famiglie sono state sfollate ad Albisola Superiore e Ortovero, nel Savonese, come previsto dai piani di protezione civile perché ubicate in zone alluvionali dell’Arroscia. Per lo stesso motivo sono chiuse la strada che unisce Ortovero a Villanova d’Albenga e quella da Bormida a Collemagno.
A causa dell’allerta rossa le scuole sono chiuse nelle province di Imperia, Savona e Genova, annullate o ridotte le attività pubbliche, come i mercati, o culturali. Chiusi parchi, cimiteri, sottopassi pedonali. Limitata l’attività della metro a Genova.

Molti problemi anche in Piemonte dove le forti piogge delle ultime ore hanno causato l’esondazione del fiume Tanaro nel Cuneese. A causa degli allagamenti, l’Anas ha chiuso al traffico la statale 28 del Colle di Nava, da Garessio fino al confine con la Liguria, in località Bagnasco, dove in via precauzionale è stato istituito il divieto di transito a tutti i veicoli in corrispondenza del fiume Tanaro .
Nella pianura tra Saluzzo e Savigliano si sono registrate le prime esondazioni dei corsi d’acqua minori, che hanno costretto i sindaci a emettere le prime ordinanze di chiusura di diverse strade rurali. Il fiume Po sta raggiungendo i livelli di allerta tra Cardè e Villafranca Piemonte. Preoccupa anche il torrente Ghiandone tra Barge e Cardè, ormai a livello degli argini.
Critica anche la situazione dei torrenti Chisone e Pellice, nel Pinerolese. Nella bassa val Pellice, la centralina Arpa di Luserna San Giovanni, ha registrato, nelle ultime 24 ore, oltre 90 millimetri di pioggia. A Villafranca Piemonte il Pellice ha raggiunto il livello di guardia. I guadi sul fiume, tra Garzigliana e Cavour, sono stati chiusi per precauzione. A Bagnolo e in Val Pellice le scuole sono rimaste chiuse.